Torta di mandorle e carote di Vaniglia

23 Marzo 2015appetitosando
 torta di mandorle e carote
Sono un po’ emozionata nello scrivere questo post e per due motivi. Il primo perché questa torta che oggi vi mostro è la prima ricetta che faccio tra quelle contenute nel meraviglioso libro sulle mandorle di Rossella Venezia. Il libro è “All’ombra dei mandorli in fiore – Un ricettario dolce e salato”. Il secondo è perché sono in attesa di mostrare tutto questo all’autrice e di sapere chissà cosa ne penserà!

Il motivo per cui queste cose mi emozionano è perché io di Rossella ho una stima immensa, perché è brava, no, no, non è brava, è più-che-stra-bravissima ed è una continua sorpresa lei con i suoi post sul suo blog Vaniglia – storie di cucina e con i suoi libri (sì perché ne esiste più di uno).
Ma poi, avete sentito? All’ombra dei mandorli in fiore…  Non lo trovate immensamente poetico questo titolo. E poetico non è solo il titolo, ma tutto il libro: le suggestive foto dei mandorli in fiore, i testi cui cui Rossella ci guida in questa sua sorprendente raccolta di ricette… E poetiche sono anche le ricette, poetiche nel gusto, come questa torta.
Mai una torta integrale e con l’olio fu tanto poetica!!! 
Pensate che l’ho preparata come dolce di fine pasto per una cena a casa mia. Sì, lo so che forse la vedevate più adatta allora del tè, ma io sono fatta così e quando una cosa mi ispira, mi ispira e faccio in modo che ispiri anche gli altri. Ecco. E infatti ho incaricato una persona di farmi la cortesia di comprare, in un negozio specializzato, una bottiglia di birra da abbinarci.
Sì, ho detto birra. Con la torta di mandorle e carote. A cena, a fine pasto. Qualcuno lo trova strano. I miei commensali ne sono rimasti folgorati, innanzitutto dalla torta e poi dall’azzeccatissimo accostamento con questa birra: Gouden Carolus Cuvee van de Keizer (blu), 75cl.
Non vi mostro il dolce all’interno, per quello potete andare a curiosare direttamente sul libro di Rossella. Perché questo libro dovete assolutamente sfogliarlo, non appena capitate in libreria. Vi accorgerete che è talmente bello che lo vorrete comprare per voi o regalare a chi vi sta a cuore, così come vi avevo detto anche dell’altro suo libro. Ma questo di più, molto di più!!!
Mi permetto di postare la ricetta sommaria ma rimando al libro da cui è tratta, “All’ombra dei mandorli in fiore”, per precisazioni sugli ingredienti e sul procedimento.
 
 torta di mandorle e carote

torta di mandorle e carote

Torta di carote e mandorle (di Vanigliacooking)
Write a review
Print
Ingredients
  1. 180 g di farina integrale
  2. 120 g di zucchero di canna
  3. 150 g di olio
  4. 3 uova
  5. 10 g di lievito
  6. 5 g di bicarbonato
  7. 210 g di carote
  8. 120 g di mandorle
  9. 100 g di mirtilli secchi
  10. 5 g di misto spezie
  11. 1 pizzico di sale
  12. 100 g di formaggio morbido
  13. 50 g di zucchero a velo
  14. 5 g di maizena
Instructions
  1. In una ciotola mischiate la farina, il bicarbonato, il lievito, le spezie e il sale.
  2. In un'altra ciotola mescolate lo zucchero con l'olio poi inserite un uovo alla volta sempre mescolando bene.
  3. Unite le polveri, poi le carote pulite e grattugiate e poi le mandorle tritate finemente.
  4. Quando il composto è omogeneo passatevi il frullatore a immersione per frullare più finemente le carote. Aggiungere i mirtilli e versare in uno stampo imburrato e infarinato.
  5. Cuocere a 160° per 45 minuti testando la cottura.
  6. Preparate il frosting mescolando il formaggio con la maizena e lo zucchero a velo.
  7. Quando il dolce è ben freddo coprire la superficie con il frosting.
Appetitosando https://www.appetitosando.it/

 

4 Comments

  • Mariagrazia Continisio

    23 Marzo 2015 at 20:45

    Ci starebbe benissimo una fettina di questa delizia desso ^_^

    1. appetitosando

      23 Marzo 2015 at 21:09

      Ciao Mariagrazia, una fetta di questa bontà ci sta benissimo sempre!!! Per ora ripenso a quanto era buona in attesa di rifarlo molto presto. 😉

  • rossella

    24 Marzo 2015 at 11:48

    Sei speciale <3
    (e non sei l'unica che l'ha servita come dessert! ;-))
    buona vero?
    dovevi linkare il post in cui ci sei anche tuuuuu! (così i tuoi lettori ti vedono B-))

    1. appetitosando

      24 Marzo 2015 at 13:19

      Rossella carissima,
      speciale sei tu, le tue idee e le tue ricette, che sono una garanzia di bontà e affidabilità!
      Credo che ora ci prenderò gusto a fare le ricette del libro, ma non le pubblicherò, tranquilla, sennò poi ti metto il libro on-line! 😀
      Grazie per essere passata qui e buona giornata! :* 🙂 <3

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post