Poppy seed & Lemon cake

1 Maggio 2014appetitosando

Ed ecco che torno a scrivere qui dopo un periodo inaspettatamente indaffarato e pieno di pensieri ed occupazioni di vario genere. Vi confesso che percepisco una certa fatica nel ritrovare la concentrazione per ripartire, allora ho pensato di approfittare di una graditissimo regalo avuto qualche tempo fa: una busta di meravigliosi limoni non trattati!

Spero che vi piacciano i limoni perché le prossime ricette, rigorosamente dolci -ho proprio bisogno di riprendere in dolcezza 😉 – avranno come protagonisti questi meravigliosi e e sorridenti frutti mediterranei. Sorridenti, sì, perché come vi avevo detto un po’ di tempo fa,  il giallo dei limoni mi mette una grande allegria!
Partiamo con un dolce con cui, dopo molto tempo, ho finalmente soddisfatto la mia curiosità: la famosa torta al limone e semi di papavero (ma io ne ho fatta una versione senza burro e senza lattosio!).
Un dolcetto carino e curioso, ai miei occhi, per la presenza di tutti i puntini neri omogeneamente sparsi nell’impasto. E il gusto è decisamente particolare e io i semi di papavero li sento, eccome, anche se mia madre dice: “io sento il limone, il papavero non lo sento!“.
Ma c’è, c’è, e sì che c’è! E si sente, perché conferisce una sfumatura di sapore particolare all’agrumato del limone.
Mi sa che mi toccherà un giorno farne uno con i semini e uno senza così da fargli sentire la differenza di gusto con l’assaggio ravvicinato dei due dolci! 😉
Ma adesso accomodatevi, servitevi da soli con una fetta di questo bel plumcake e condividiamo insieme un confortevole tè pomeridiano.
E ricordatevi che vi aspetto nei prossimi giorni per qualche altra lemon-ricetta! 😉

Ingredienti
180 g di farina 00
50 g di fecola di patate
140 gdi  zucchero semolato
100 g di olio e.v.o. delicato
2 uova medie
1 bustina di lievito
2 limoni non trattati di media grandezza
2 cucchiai di semi di papavero
1 pizzico di fior di sale

Lavate accoratamente i limoni con l’aiuto di una spazzolina per eliminare le impurità dalla buccia porosa. Asciugateli bene quindi grattugiate la scorza. Spremete il succo e filtratelo attraverso una garza.
In una ciotola sbattete con l’aiuto delle fruste elettriche le uova, il pizzico di sale e lo zucchero fino a ottenere un composto chiaro e spumoso, poi unite la scorza grattugiata e il succo di limone, poi l’olio sempre sbattendo con le fruste. Mescolate la farina, la fecola e il lievito e unite le polveri setacciate poco alla volta usando sempre le fruste. Infine aggiungete i semi di papavero, mescolateli bene all’impasto e versate tutto in uno stampo da plumcake ricoperto con carta-forno. Cospargete un po’ di semi di papavero sulla superficie e cuocete in forno ben caldo a 180° per 45 minuti circa. Verificate la cottura con la prova dello stecchino. Potrebbe anche servire un’ora per rendere il dolce dorato in superficie.

Nota: Se avete dei limoni non trattati vi suggerisco, se non lo avete mai fatto prima, di preparare un liquore limoncello. Sentirete che è molto più buono di quelli che si trovano al supermercato e poi non richiede neanche un grande lavoro. Cliccate qui per la ricetta del limoncello! 😉

5 Comments

  • Diversamente Latte

    2 Maggio 2014 at 12:35

    Ciao! Confesso che mi ha sempre incuriosito l'abbinamento limone/semi di papavero (che io metto ormai praticamente ovunque!)… Col fatto che poi è senza burro e senza lattosio, mi hai fatto venire proprio l'ispirazione di provare a farla!!
    Un abbraccio!

    1. Valentina

      2 Maggio 2014 at 14:41

      Ale ciao!!! Allora se sei una esperta di semi di papavero dimmi dimmi… cosa altro ci posso fare? Ancora non mi arrischio a panificare e non ho idea di come consumare tutta la confezione… temo che rimarranno lì per secoli 'sti semini :)) un bacio!

    2. Diversamente Latte

      5 Maggio 2014 at 7:36

      Io li utilizzo tanto sulle verdure perchè donanao un "non so che" di croccante, nelle torte salate, all'interno di pane, taralli e – ovviamente – grissini! Come vedi li metto un pò ovunque 😉

  • Francesca P.

    3 Maggio 2014 at 12:11

    E' da sempre uno dei miei plumcake preferiti! E infatti è apparso un anno fa nel blog! 🙂

    1. Valentina

      3 Maggio 2014 at 13:32

      Un anno fa ancora non ti avevo scoperta quindi non l'ho visto… Appena ho tempo andrò a spulciare tra le tue vecchie ricette così prendo nota della tua versione! 😉 A presto cara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post