Ciambella salata di Pasquetta

9 Aprile 2015appetitosando
16871958297_86fe3ac359_b
 
Si dice: “Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi!”. E invece no, almeno per me, poiché con i “miei” io faccio solitamente sia Natale che Pasqua… ma la Pasquetta con gli amici, quella non me la leva nessuno!!!

Quest’anno ho preparato per l’occasione la ciambella salata di Pasqua, più nota anche con il nome di “tortano”, praticamente una variante del “casatiello napoletano” che anziché avere le uova intere fissate alla ciambella da due lembi di pasta, ha le uova sode sbriciolate all’interno. Una pizza rustica adatta al pic-nic fuori porta, insomma, e non solo a Pasquetta.
E questa ciambella salata ha più che mai allietato la mia Pasquetta poiché, diciamolo (anche se un po’ me ne vergogno…) è il primo impasto lievitato che mi riesce… ed è riuscito benissimo!
Sia dopo la prima che la seconda lievitazione l’impasto era così bello, gonfio e rigoglioso!!! 🙂
In passato ho tentato altre preparazioni lievitate ma sono state tutte un insuccesso, vuoi per il lievito che forse aveva dei problemi, vuoi per il posto non adatto alla lievitazione, fatto sta che era sempre finito tutto nel secchio, purtroppo… 🙁 Ma questa volta è andata benissimo, non vi pare? 😉
Ciambella salata di Pasqua (tortano)
Write a review
Print
Ingredients
  1. 500 g di farina tipo manitoba
  2. 1 cubetto di lievito di birra fresco
  3. 50 g di strutto
  4. 350 g di formaggio misti (emmenthal, provolone dolce, pecorino)
  5. 350 g di salumi misti e tagliati spessi (salame, mortadella, prosciutto cotto)
  6. 2 uova sode
  7. 1 tuorlo d'uovo fresco
  8. 5 g di sale
  9. acqua appena tiepida q.b.
  10. pepe q.b.
Instructions
  1. Disponete la farina a fontana su un piano di lavoro, sciogliete il lievito un una tazza di acqua appena tiepida e versarla al centro della fontana.
  2. Iniziate a incorporare la farina con una forchetta, quando l'interno non è più molto liquido iniziate a impastare con le mani.
  3. Aggiungete il sale e lo strutto e, poca alla volta, altra acqua tiepida lavorando energicamente l'impasto per almeno 10 minuti. Dovrete ottenere un impasto liscio e abbastanza morbido. Mettete in una ciotola, coprite con un panno pulito e asciutto e mettete a lievitare 2 ore nel forno spento con la lucina accesa.
  4. Nel frattempo tagliate a cubetti i salumi e i formaggi e sbriciolate le uova sode.
  5. Rimettete poi l'impasto lievitato sul piano di lavoro e stendetelo con le mani o con un mattarello di uno spessore di 1 cm almeno, dandogli una forma rettangolare. Disponete sopra salumi, formaggi  e uova coprendo bene tutto lo strato di pasta, spolverate con un po' di pepe e arrotolate ben stretto sul lato più lungo fino a formale un rotolo.
  6. Ungete con lo strutto uno stampo a ciambella e mettetevi il rotolo di impasto facendo combaciare bene le estremità in modo che tutta la farcia resti all'interno.
  7. Coprite con il panno e rimettete in forno spento a lievitare per altre 2 ore.
  8. Togliete la ciambella dal forno, Spennellate la superficie della ciambella con il tuorlo, accendete il forno, fatelo scaldare e cuocete la ciambella salata a 160° per 10 minuti, poi a 180° per un'ora circa.
  9. Fate raffreddare bene prima di estrarre la ciambella dallo stampo. Servitelo freddo o tiepido.
Appetitosando https://www.appetitosando.it/

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post