Torta di mele, elezioni e vecchi pc

29 Settembre 2013appetitosando

Il post di oggi è molto strano, perché contiene dentro tante di quelle cose che però non si vedranno ché io non ho mica tanta voglia di mettermi a spiegare adesso, forse perché sono felice e voglio godermi il momento così! 😉
Sappiate solo che, con una torta di mele per colazione, si può votare meglio e poi non fatevi ingannare dai colori psichedelici che vedete nella foto qui sotto!
…perchè io li vedo i colori psichedelici, voi no?!
Ma non è colpa mia, giuro.
E’ che ho solo un pc vecchio vecchiotto, ormai, che sembra abbia deciso, qui e sul programma di gestione delle immagini, di visualizzare una medesima foto con colori diversi.
Mentre di là questa torta e la tovaglietta – con tanto di piegolina distratta – hanno colori lievi e naturali, qui sono un po’ a palla!
Vai a capire perché…
Forse si è offeso per via della piegolina, che non doveva proprio starci, ma quando si fotografa alle 8:27 per stare alle 8:30 a 200m fuori di casa (con la medesima torta in mano tutta bella incartata e nella borsa caffè e latte caldi) allora le piegoline sono il minimo che possano capitare.
E pure le foto psichedeliche.
Sapete però qual è la cosa più importante?
Che la torta è andata a ruba in una colazione davvero speciale, e questo per oggi mi basta!
🙂
Buona domenica!

Ingredienti (stampo 28 cm)
250 g di farina
125 g di zucchero
125 g di burro
3 uova
3 mele grandi
1 limone
1 bicchierino di rum bianco
2-3 cucchiai di zucchero di canna
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale

Sciogliete il burro e fatelo intiepidire. Tagliate a spicchi le mele e sbucciatele privandole del torsolo. Ricavate dallo spicchio tanti spicchietti dello spessore di meno di un centimetro. Irroratele con succo di limone per non farle annerire e tenete da parte.
In una ciotola capiente e fonda mettete le uova, lo zucchero semolato e il pizzico di sale e sbattete con la frusta, poi unite parte della farina setacciata. Quindi versate il burro e sbattete ancora.
Unire la restante farina setacciata, la vanillina, poi il rum e infine il lievito.
Quando il composto è liscio e ben amalgamato versatelo in una teglia a cerniera imburrata e infarinata.
Cuocete in forno a caldo a 180° per circa 50 minuti.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post