Millefoglie per Olio Clara con baccalà, fave e datterini

1 Maggio 2016appetitosando

olio-clara-2

Come sempre sono in ritardo. E pensare che invece nella vita quotidiana (lavoro, uscite, impegni ecc.) sono puntualissima, anzi, sempre in anticipo! Ma con il blog non riesco, non so perché… travolta dalle millemila cose da fare, posticipo sempre nella speranza di riuscire a ritagliarmi una mezza giornata intera, o qualche ora in  più per mettermi a cucinare e fotografare come si deve, cioè con la giusta, necessaria e sacrosanta calma. Ma vabbè, pare che ancora oggi il mio stile da blogger sia quello “dell’ultimora“… L’importante però è arrivare comunque! Ed eccomi finalmente qui, allo scadere del tempo, ma ancora integra per partecipare, se pure con una sola ricetta, al Contest di Olio Clara. Il Contest dal titolo Chef per un giorno con Olio Clara ha chiamato a raccolta alcuni food-blogger facendoci dono di una bottiglia del suo olio straordinario.

Olio Clara è un olio biologico marchigiano molto pregiato, nato dalla sapiente unione di diverse varietà di olive tutte tipiche della provincia di Fermo e di Ascoli Piceno, varietà coltivate e strettamente legate a quei territori. Questo “blend” nasce dalla ragionata mescolanza di oli biologici preziosi, generando un olio che si manifesta all’olfatto con sentori di pomodoro, erba fresca, mandorla e carciofo, al gusto risulta vellutato al palato con un leggerissimo piccante sul finale. Un olio profumato, buono, equilibrato. Devo ammettere che ho pensato a lungo al tipo di ricetta da fare per la partecipazione al contest: ero curiosa di provare l’olio Clara sia a crudo che in qualche modalità di cottura. Alla fine mi sono decisa per questo piatto composto sostanzialmente dall’assemblaggio di 4 semplici preparazioni: Millefoglie di brisé all’Olio Clara con baccalà mantecato, fave al limone e datterini confit.
Ho voluto mettere l’Olio Clara in un impasto: le cialde della millefoglie sono dei rettangoli di pasta brisé fatta semplicemente con farina, olio, acqua e sale.
Ho voluto usare l’Olio Clara crudo in un condimento a freddo: le fave sbollentate e poi raffreddate sono condite con olio, limone sale e pepe.
Ho voluto sentire la resa dell’Olio Clara a crudo a contatto con un cibo caldo: il baccalà cotto con acqua e latte è stato mantecato ancora da caldo con olio, aglio e prezzemolo.
Ho, infine, voluto provare la cottura di Olio Clara: i datterini irrorati di olio e aromi sono stati fatti appassire in forno per un’ora.

Il risultato: un piatto strepitoso! Ve lo dico io che l’ho poi mangiato e, come sempre dovete fidarvi. Ma non solo di me, anche di Olio Clara! 😉

olio-clara-4

Per la frolla all’Olio Clara
300 g di farina
120 ml di acqua fredda
110 ml di Olio Clara
sale
In una ciotola mettete la farina, il sale e Olio Clara, mescolate poco, aggiungete l’acqua e mescolate l’impasto con una forchetta. Quando inizia a non essere più appiccicoso passate a lavorare l’impasto un po’ con le mani spostandovi su un piano di lavoro. Appena l’impasto è omogeneo involtatelo nella pellicola e fatelo riposare in frigorifero per almeno un’ora. Toglietelo dal frigo, stendetelo piuttosto sottile su un foglio di carta forno. Mettete il tutto su una teglia, coprite con un altro foglio di carta forno e versate sopra dei legumi secchi spargendoli sulla superficie. Cuocete in forno caldo a 180° per 15-20 minuti controllando la cottura. Togliete dal forno e quando la sfoglia è ancora calda tagliatela a rettangoli della stessa dimensione. Rimettete per qualche minuto in forno. Poi adagiate le sfoglie su un piatto e fate raffreddare.

Per i datterini confit
300 g di pomodori datterini
zucchero
sale
origano
maggiorana
Olio Clara q.b.
Lavate e asciugate i pomodorini, tagliateli a metà nel senso della lunghezza, disponeteli su una teglia ampia foderata con carta-forno con il taglio rivolto verso l’alto e cospargeteli con zucchero, sale, origano, maggiorana e irrorateli con Olio Clara. Fate appassire in forno a 120° per almeno un’ora. Quando sono pronti togliete dal forno e tenete da parte.

Per le fave al limone
500 g di fave
1 limone (succo e scorza)
sale & pepe
Olio Clara q.b.
Sgusciate le fave. Sbollentate in acqua bollente i baccelli per 5 minuti, scolatele e fatele raffreddare un po’. Togliete la pellicina esterna ricavando solo l’interno del baccello. Tritate le fave al coltello e conditele con sale, pepe, Olio Clara, succo di limone e scorza di limone grattugiata. Assaggiate per dosare gli ingredienti del condimento secondo il vostro gusto.

Per il baccalà mantecato
600 g di baccalà ammollato
150 ml di latte
acqua q.b.
1 spicchio d’aglio
prezzemolo
Olio Clara q.b.
In una pentola mettete il baccalà e versate il latte e l’acqua necessaria a coprire. Mettete sul fuoco, portate a bollore e fate cuocere per 20-25 minuti schiumando di tanto in tanto il liquido di cottura. Togliete il baccalà dalla pentola, mettetelo su un piatto ed eliminate la pelle e le lische. Mettete la polpa in una ciotola e con un cucchiaio di legno iniziate a spolparlo. Aggiungete Olio Clara, l’aglio schiacciato, il prezzemolo tritato e proseguite la mantecatura riducendolo ad un composto morbido.

 Millefoglie di brisé all’Olio Clara con baccalà mantecato, fave al limone e datterini confit
Su un piatto disponete una cialda di brisé, poi uno strato di fave, sopra uno strato di baccalà, poi i pomodorini e di nuovo una cialda di brisé e così via. Irrorate con un filo di Olio Clara e servite.Di questa preparazione se ne può fare anche una versione finger-food: con la brisé preparate dei gusci di mini-tartellette e poi riempite le tartellette con un cuchiaino di fave, uno di baccalà e un mezzo datterino.
 
olioclara-duosmall
 

Per maggiori informazioni visita il sito http://olioclara.com/ Consorzio Olio Clara

 UNA CHIOMA D’ARGENTO FLUTTUAVA
SORRETTA DA ANTICHE BRACCIA NODOSE
L’AROMA CHE ERA NELL’ARIA SUSSURRAVA…

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post