Risotto con asparagi, mandorle e limone

16 Aprile 2014appetitosando

Chi frequenta questo blog da qualche tempo forse avrà intuito che ho un debole per la frutta secca, in particolare per le mandorle. 🙂 Spesso le uso all’interno delle preparazioni soprattutto dolci, ma sto scoprendo quanto queste possano combinarsi benissimo ad altri ingredienti anche all’interno di preparazioni salate. A questo proposito, sapete già che ho scoperto una accoppiata davvero sensazionale, quella degli asparagi con le mandorle. Ebbene, data l’inattesa bontà della loro combinazione di sapori continuo a cavalcare l’onda proponendo questa volta un primo piatto rigorosamente gluten-free. Un risotto, ma un risotto che denominerei “fior di primavera” nei colori, nel gusto e nella leggerezza. Qui, al sorprendente gemellaggio degli asparagi con le mandorle, ho aggiunto la nota fresca e agrumata del limone rigorosamente non trattato. In assoluto da provare per lasciarsi piacevolmente stupire. :)))

Per 2 persone
160 g di riso
20-30 asparagi
30 g di mandorle spellate e qualche mandorla a scaglie
brodo vegetale leggero (o acqua calda)
cipolla q.b.
un goccio di vino bianco
limone non trattato
parmigiano grattugiato
olio e.v.o.
sale
(burro per mantecare)

In una padella tostare le mandorle intere per pochi minuti facendo attenzione che non si scuriscano troppo poi fatele raffreddare bene e quando sono fredde tritatele finemente. Tostate anche le mandorle a scaglie, sempre a fuoco moderato, per alcuni minuti senza farle scurire troppo e tenete da parte.

Tagliate via dagli asparagi l’estremità legnosa del gambo poi lavateli delicatamente sotto l’acqua corrente. Quindi radunateli a mazzetto allineando le estremità e legateli con un elastico. Metteteli in piedi in una pentola alta con poca acqua, coprire con un coperchio, fate andare a ebollizione l’acqua e cuocete gli asparagi al vapore. Quando sono cotti disponeteli su un piatto per farli raffreddare un po’.
In un bicchiere stretto e alto mettete metà degli asparagi tagliati a pezzi, unite un po’ di acqua di cottura, un po’ d’olio, sale e con un frullatore a immersione riduceteli ad una crema. I restanti asparagi tagliateli a pezzetti: conservate da parte alcune punte per la guarnizione dei piatti, mentre il resto, insieme alla crema servirà per la cottura del riso.
In un’altra casseruola mettete un trito sottile di cipolla con un po’ d’olio a stufare dolcemente, poi unite il riso e fate tostare. Sfumate con un po’ di vino bianco e aggiungete un leggero brodo vegetale (o acqua calda) per la cottura del riso. A metà cottura unite la crema di asparagi, le mandorle frullate, altro brodo e aggiustate di sale. Quando il riso è quasi cotto inserite anche gli asparagi a pezzetti, un po’ di scaglie di mandorla, un cucchiaio di succo di limone e  la scorza di limone grattugiata. 
A cottura ultimata, se lo desiderate, mantecate il risotto con un po’ di burro e del parmigiano grattugiato e fate riposare il risotto per 2 minuti. Servite guarnendo il piatto con le punte di asparagi, le mandorle a scaglie e della scorza di limone grattugiata.



Con questa ricetta partecipo al contest Per un pugno di mandorle del blog Cardamomo & co.

e di nuovo propongo la ricetta per la raccolta Happy caLOWries sempre del blog Cardamomo & co.

4 Comments

  • Forno Star

    16 Aprile 2014 at 16:50

    E ci credo! L'abbinamento asparagi e mandorle è davvero appetitoso. Anche io amo la frutta secca e la uso dappertutto, penso che il suo sapore migliori ogni piatto.
    Grazie ancora per la tua partecipazione, ti ho inserito sia nel contest che nella raccolta 🙂

    1. Valentina

      16 Aprile 2014 at 21:05

      Grazie grazie grazie!!! Sei stata davvero gentilissima! :)))

  • Francesca P.

    16 Aprile 2014 at 18:46

    Sento il profumo del limone e assaporo la cremosità… sarebbe bello avere questa coppetta per cena, come te adoro le mandorle e mangio tantissimi asparagi! Ah, le verdure primaverili sono le mie preferite! 🙂

    1. Valentina

      16 Aprile 2014 at 21:10

      Francesca è proprio così, la cremositá del risotto con questo delicato profumo di limone é appagantissimo. E anche se il risotto spesso lo percepisco come un piatto da stagione fredda, questo invece é perfetto con i tepori primaverili! 🙂

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post