Bakewell Cherry Tarts, la mia prima Re-Cake 2.0

27 Luglio 2015appetitosando

tartellette-9

Finalmente di nuovo una ricetta dolce.
Finalmente la pubblicazione di queste tartellette che in realtà  ho preparato tre settimane fa…
Ma soprattutto… finalmente la mia primissima Re-Cake!!!

Perché l’ultimo post dolce risale a venti giorni fa – il che non vuol dire che io non abbia mangiato dolci per 20 giorni, eh! – e poi perché il caldo di quest’estate è veramente micidiale!
Nonostante io non abbia troppo problemi ad accendere il forno in estate, devo dire però che i livelli di liquefazione raggiunti quest’anno sono davvero elevati. I miei… non parliamo poi di quelli del burro. Vai pure a raffreddarlo ma si squaglia lo stesso all’istante! E non è tutto qui.

 
tartellette-4

Voi pensate che si sudi tanto a causa del forno acceso, ma vogliamo parlare di quando bisogna fotografare sotto la finestra spalancata alle ore 14:00 quando c’è la luce migliore? Con le ginocchia che ti sudano (mi sudano pure le ginocchia quest’anno…) e ti fanno scivolare se ti sei rannicchiata per terra o in ginocchio sul tavolo per scattare meglio, ché basta che tendi un po’ i muscoli per concentrarti nello scatto e zampilli come la fontana di piazza della Repubblica a Roma! Cosa da food-blogger, si sa.
E tutto questo per prendere finalmente parte a questa divertente “gara” tra food-blogger che è la Re-Cake!
Re-Cake consiste nel replicare una preparazione proposta attenendosi scrupolosamente alle dettagliate indicazioni fornite dalle coordinatrici, indicazioni che riguardano sia gli ingredienti che il procedimento. Sono consentite solo delle piccolissime personalizzazioni perché la sfida vuole essere un confronto stretto su quella precisa Cake proposta.
Il bello di Re-Cake, in realtà,  è la condivisione di amicizia, simpatia, stima e risate che porta con sé. E’ sempre una vera sorpresa scoprire come ciascuna blogger che partecipa riesca a dare uno stile diverso, personale e unico alla stessa preparazione, ed è bellissimo vedere, inoltre, quanto sia sincero l’apprezzamento del lavoro altrui.
Questi sono i motivi che mi hanno spinto a sfidare le temperature per iniziare la mia avventura in Re-Cake. Il caldo, comunque, non ha impedito la perfetta riuscita di queste fantastiche tartellette.
Sono buone oltre ogni immaginazione!!!
Mi aspettavo di mangiare una specie di crostatina… no, no sono moooooolto più buone! 
Sono assolutamente da provare!
E io sono certa che replicherò, magari non in versione mignon, ma in formato di crostata classica. Se volete assaggiarne anche voi, basterò che passiate nuovamente da queste parti!
A presto! 😉

Bakewell Cherry Tarts
Write a review
Print
Ingredients
  1. - - Per la pasta frolla - -
  2. 225 g di farina di farro
  3. 30 g di zucchero
  4. ½ cucchiaino di sale
  5. 110 g di burro non salato ben freddo
  6. 2 tuorli
  7. 1-2 cucchiai di acqua fredda
  8. - - Per la frangipane - -
  9. 125 g di burro non salato morbido
  10. 125 g di zucchero a velo
  11. 3 uova
  12. ½ cucchiaino di essenza di mandorle
  13. 125 g di mandorle spellate tritate finemente
  14. 30g di farina
  15. - - Per il ripieno - -
  16. 250 g di confettura di ciliegie
Instructions
  1. Preparate la pasta frolla setacciando in una ciotola la farina e aggiungendo lo zucchero e il sale.
  2. Tagliate il burro a pezzetti piccoli e unitelo alla farina; lavorate rapidamente con la punta delle dita fino a formare con le mani delle grosse briciole.
  3. Con una forchetta sbattete i tuorli e mescolateli in fretta nel composto di farina e burro. Continuare a mescolare e aggiungete l’acqua necessaria a formare un impasto omogeneo.
  4. Date al panetto di pasta una forma schiacciata, avvolgetelo nella pellicola trasparente e fate raffreddare e riposare in frigorifero per almeno mezz'ora.
  5. Nel frattempo preparare la frangipane mescolando in una ciotola, con le fruste elettriche, il burro morbido e lo zucchero fino a ottenere un composto liscio e soffice.
  6. Unite un uovo alla volta, incorporando bene nell'impasto prima di mettere il successivo.
  7. Aggiungete l’estratto di mandorle poi la farina e infine le mandorle tritate. Mescolate bene.
  8. Togliete la pasta dal frigorifero e stendetela dando uno spessore di circa 5 mm.
  9. Ritagliate dei dischi di pasta e rivestiteci gli stampini da tartellette.
  10. Se la pasta si rompe provvedete a riparare le fessure rattoppando i buchi con altra pasta e l'aiuto delle mani.
  11. Fate raffreddare le basi in freezer per 15 minuti, poi mettete all'interno la confettura arrivando a metà altezza della tartelletta.
  12. Livellate bene la confettura e ricoprite fino all'orlo con la frangipane livellando anche qui la superficie. Cuocete le tartellette in forno ben caldo a 200° per circa 30 minuti.
  13. Fate raffreddare bene prima di servirle.
Appetitosando http://www.appetitosando.it/
 tartellette-8

tartellette-7

Con queste tartellette partecipo dalla Re-Cake 2.0 di Luglio.

re-cake

5 Comments

  • tizi

    27 Luglio 2015 at 10:28

    benvenuta tra le re-cakers! è un piacere scoprire il tuo bel blog, e le tue tartellette hanno un aspetto davvero delizioso… belle belle belle! buona giornata, e a presto 🙂

    1. appetitosando

      27 Luglio 2015 at 10:32

      Grazie Tizi!
      Devo dire che voi di Re-Cake avete un fiuto pazzesco per le ricette… sempre cake buonissime!!!
      A presto, un bacio e buone vacanze!

  • Ileana

    27 Luglio 2015 at 16:07

    Grazie di cuore per aver sfidato Caronte e aver acceso il forno
    Grazie di cuore per averlo fatto così bene
    Grazie di cuore per le tue belle parole nei confronti di tutti i partecipanti.
    <3
    Ileana

    1. appetitosando

      1 Agosto 2015 at 9:19

      Ileana, ne è valsa davvero la pena perché queste tartellette sono divinamente buone!
      E per quanto riguarda le belle parole… beh, grazie a voi tutte!!! <3
      Un bacio e a presto! 🙂

  • laura

    7 Settembre 2015 at 14:27

    Benvenuta nel mondo re-cake! Bellissime queste tartellette, a me sono piaciute tantissimo!
    Alla prossima sfida, ciao!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post