Sua Maestà, il Raviolo!

26 Gennaio 2016appetitosando

ravioli

Dicevo giorni fa di voler recuperare il tempo perduto, ecco allora un post che attende da tantissimo di essere pubblicato. Questa volta però si tratta di un post molto basic! Parliamo di pasta ripiena fatta in casa e, nella categoria, della mia preferita in assoluto, i ravioli di ricotta e spinaci.

La genesi di questi ravioli sta nella bontà e freschezza della ricotta che mi ero portata a casa da Tuscania quando ero stata invitata, a fine ottobre scorso, a visitare il Campus Etoile Academy di Rossano Boscolo. Lì ho avuto la possibilità di veder preparare il formaggio dal vivo direttamente dalle mani di un mastro casario che poi mi ha fatto assaggiare tutti i tipi di formaggi e latticini che quotidianamente produce. Data la bontà dei prodotti non mi sono lasciata sfuggire la possibilità di portarmi a casa una bel chilo di ricotta freschissima e strepitosamente buona.
Parecchia ne ho mangiata al naturale ma mi è sembrato doveroso prepararci i ravioli. Altre volte vi ho dato delle idee alternative al raviolo home-made (vi ricordate i paccheri raviolosi ad esempio?) sfruttando però sempre l’accoppiata ricotta-spinaci. Questa volta però volevo che una ricotta così buona si accompagnasse con qualche altra preparazione fatta con dedizione e amore, come la pasta fresca fatta in casa, ad esempio. Perciò, ravioli furono!!! E non vi sto a dire quanto sono venuti buoni…
Voi, piuttosto, non comprate quelli confezionati dove il ripieno è una poltiglina verdolina e collosa! Se volete mangiare un piatto strepitoso preparare i ravioli da soli! E per dei ravioli come si deve, innanzitutto trovate della ricotta fresca e buona di “vero formaggiaro”! Poi utilizzate gli spinaci freschi e non i cubetti ultra pressati e surgelati…  Infine divertitevi a impastare qualche uovo con un po’ di farina. Vedrete che non è poi tanto difficile!
Il condimento sceglietelo voi purché sia qualcosa di semplice: il sapore del raviolo si deve sentire e semmai deve essere esaltato, non coperto.
Per me i ravioli sono con il sugo di pomodoro fresco, ma per una questione affettiva poiché mia nonna me li preparava sempre così e così mi sono sempre piaciuti. Attendo ora che vi mettiate all’opera anche voi. Magari poi ditemi come preferite condirli! 😉 

ravioli-2

Ravioli di ricotta e spinaci
Write a review
Print
Ingredients
  1. - - - Per la pasta - - -
  2. 500 g di farina 00
  3. 5 uova
  4. - - - Per il ripieno - - -
  5. 500 g di ricotta
  6. 350 g di spinaci puliti
  7. 1 uovo
  8. parmigiano grattugiato q.b.
  9. noce moscata q.b.
  10. sale q.b.
Instructions
  1. Cuocete in pochissima acqua e per pochi minuti gli spinaci ben puliti, quello che serve per appassirli tutti. Toglieteli dal fuoco e metteteli in uno scolapasta per far perdere l'acqua in eccesso e fateli raffreddare. Una volta freddi tritateli grossolanamente al coltello e tenete da parte.
  2. In una ciotola lavorate la ricotta con una forchetta per renderla più cremosa. Unite alla ricotta gli spinaci, l'uovo, il parmigiano, il sale e la noce moscata. Mescolate il tutto per bene, livellate il composto nella ciotola e copritelo con la pellicola trasparente messa a contatto, togliendo tutta l'aria. Fate riposare il composto per almeno un po'.
  3. Preparate la pasta su una spianatoia di legno o su un piano di lavoro facendo una fontana con la farina. Vi consiglio però di non mettete tutta la farina ma di lasciarne un paio di cucchiai da parte che in caso aggiungerete gradualmente dopo se vi accorgete che l'impasto è troppo morbido. Mettete al centro le uova e iniziate a sbatterle con una forchetta raccogliendo man mano la farina intorno. Poi passate a impastare con le mani. Quando avete ottenuto un panetto liscio mettetelo tra due piatti fondi uno rovesciato sull'altro e fate riposare almeno mezz'ora.
  4. Al termine del tempo di riposo stendete la pasta con l'aiuto di un mattarello oppure con la macchinetta stendi-pasta dopo aver ritagliato dei pezzi più piccoli.
  5. Su una striscia di sfoglia adagiate dei mucchiettini di composto aiutandovi con un cucchiaino oppure - per velocizzare l'operazione - con l'aiuto di una sac-a-poche. Ricoprite con un'altra striscia di pasta premendo bene con le mani per far attaccare la pasta prima tra un mucchietto e l'altro, poi alle estremità. Nel chiudere e sigillare la pasta cercate di non lasciare l'aria all'interno del raviolo. Con l'aiuto di una rotella dentellata ritagliate i ravioli su tutti i lati staccandoli bene l'uno dall'altro.
  6. Quando cuocete i ravioli utilizzate una pentola capiente con abbondante acqua e maneggiate i ravioli con delicatezza, anche quando sono all'interno della pentola. Controllate un angolino di pasta per stabilire se sono giunti a cottura. Scolateli pescandoli dalla pentola con un colino o una schiumarola. Conditeli come desiderate!
Appetitosando https://www.appetitosando.it/
RAVIOLI RICOTTA E SPINACI
 
– – – Per la pasta – – –
500 g di farina 00
5 uova
– – – Per il ripieno – – –
500 g di ricotta
350 g di spinaci puliti
1 uovo
parmigiano grattugiato q.b.
noce moscata q.b.
sale q.b.
 
 – – – Procedimento – – –
Cuocete in pochissima acqua e per pochi minuti gli spinaci ben puliti, quello che serve per appassirli tutti. Toglieteli dal fuoco e metteteli in uno scolapasta per far perdere l’acqua in eccesso e fateli raffreddare. Una volta freddi tritateli grossolanamente al coltello e tenete da parte.
In una ciotola lavorate la ricotta con una forchetta per renderla più cremosa. Unite alla ricotta gli spinaci, l’uovo, il parmigiano, il sale e la noce moscata. Mescolate il tutto per bene, livellate il composto nella ciotola e copritelo con la pellicola trasparente messa a contatto, togliendo tutta l’aria. Fate riposare il composto per almeno un po’.
Preparate la pasta su una spianatoia di legno o su un piano di lavoro facendo una fontana con la farina. Vi consiglio però di non mettete tutta la farina ma di lasciarne un paio di cucchiai da parte che in caso aggiungerete gradualmente dopo se vi accorgete che l’impasto è troppo morbido. Mettete al centro le uova e iniziate a sbatterle con una forchetta raccogliendo man mano la farina intorno. Poi passate a impastare con le mani. Quando avete ottenuto un panetto liscio mettetelo tra due piatti fondi uno rovesciato sull’altro e fate riposare almeno mezz’ora.
Al termine del tempo di riposo stendete la pasta con l’aiuto di un mattarello oppure con la macchinetta stendi-pasta dopo aver ritagliato dei pezzi più piccoli.
Su una striscia di sfoglia adagiate dei mucchiettini di composto aiutandovi con un cucchiaino oppure – per velocizzare l’operazione – con l’aiuto di una sac-a-poche. Ricoprite con un’altra striscia di pasta premendo bene con le mani per far attaccare la pasta prima tra un mucchietto e l’altro, poi alle estremità. Nel chiudere e sigillare la pasta cercate di non lasciare l’aria
all’interno del raviolo. Con l’aiuto di una rotella dentellata ritagliate i ravioli su tutti i lati staccandoli bene l’uno dall’altro.
Quando cuocete i ravioli utilizzate una pentola capiente con abbondante acqua e maneggiate i ravioli con delicatezza, anche quando sono all’interno della pentola. Controllate un angolino di pasta per stabilire se sono giunti a cottura. Scolateli pescandoli dalla pentola con un colino o una schiumarola. Conditeli come desiderate!

2 Comments

  • speedy70

    31 Gennaio 2016 at 14:57

    Complimenti Valentina, dei piccoli capolavori questi ravioli, bravissima!!!!!

    1. appetitosando

      2 Febbraio 2016 at 12:00

      Sì è vero, piccoli capolavori di bontà (Simona?)!
      Magari ci fosse sempre il tempo di coccolarsi con cose così belle e buone…
      Grazie per i tuoi complimenti, un abbraccio! 🙂

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post