Un brindisi per ripartire: il mio Bellini

15 Settembre 2015appetitosando
Blog post

cocktailBellini-2

Eccomi, sono tornata!
Stavolta ho persino dubitato io stessa del fatto che sarei riuscita a ripartire col blog…
Questa estate è stata da un lato una delle peggiori della mia vita, interamente dominata da dubbi, indecisioni, preoccupazioni per gli sviluppi della mia situazione lavorativa. Dall’altro è stata forse la prima estate, dopo anni,  in cui mi sono sentita veramente in vacanza anche nel periodo in cui sono rimasta a Roma.

Di certo qualche breve viaggetto mi ha aiutata parecchio a guardare un po’ oltre l’orizzonte delle ansie quotidiane che se ne restavano comunque lì appollaiate ad aspettare il giorno del disvelamento del futuro… Questo giorno non è ancora arrivato e resto in attesa ma nel frattempo bisogna pur ripartire, ché la vita va avanti e spinge inesorabile e non possiamo fermarci neanche per un momento.
E in questo panorama ancora un po’ nebbioso oggi io brindo.
Brindo con voi, brindo alla forza che uno si ritrova ad avere nonostante tutto e senza nemmeno sospettarlo.
Brindo alla tenacia di chi spera nel domani, nel giorno in cui i sogni si realizzeranno.
Brindo anche se non c’è niente da festeggiare, e anche se non ce ne sarà per un bel po’ di tempo.
Per brindare vi offro un bicchiere di un grande classico, il cocktail Bellini. Questa è la mia versione, con il prosecco e la pesca tabacchiera.
E una lacrima di purea di lamponi, perché quando si brinda nonostante tutto tutto significa che forse, qualche lacrima c’è stata per davvero.
Ovviamente vi suggerisco di prepararvi questo buonissimo cocktail per qualche divertente aperitivo con i vostri amici, un aperitivo pieno di chiassose risate e brindisi senza però stare tanto a pensare al motivo! 
Cin cin a tutti!
cocktailBellini
Il (mio) Bellini
Write a review
Print
Ingredients
  1. 2 parti di prosecco
  2. 1 parte di polpa frullata di pesca tabacchiera
  3. qualche lampone
Instructions
  1. Frullate la polpa della pesca. Frullate i lamponi e passate la purea al setaccio.
  2. Versate nei bicchieri il prosecco ben freddo, la polpa di pesca con un cucchiaino girare brevemente per non sgasare il prosecco.
  3. Aggiungere due cucchiaini di purea di lamponi e un lampone per decorare.
Appetitosando https://www.appetitosando.it/

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post