Friggitelli, come li faceva nonna

09/08/2014appetitosando

Questo è il mio contorno estivo preferito in assoluto. Altro che insalatine fresche e delicate, qui andiamo sul sapore più deciso dei peperoncini friggitelli, ma senza immersioni in olio e senza friggere niente! 😉 Quindi siamo sulla linea: saporito ma leggero con un risultato oltre ogni aspettativa. 

Ve li consiglio vivamente come contorno o come antipasto, per una cena estiva informale o per coccolarvi con leggerezza una volta che siete da soli e li preparate solo per voi a mo’ di piatto unico, come spesso faccio io. 😉 

L’unico consiglio che vi do è il seguente: cercate di comprare i friggitelli da un coltivatore diretto, da un contadino che ve li dà belli, piccolini, freschi e tenerissimi. In altri casi si corre il rischio che, con la cottura, si percepisca in bocca la buccetta esterna, cosa assai poco gradevole… Per evitare comunque questo inconveniente dovete cercare di non cuocerli tanto ed evitare di riscaldarli. Ma di questo non dovete preoccuparvi perché sono buonissimi tiepidi e persino freddi, anzi forse lo sono di più perché i tre sapori – friggitello, pomodoro, cipolla – si legano di più e il sapore finale è più rotondo. 
Non vi dico nulla della scarpetta finale da fare nel sugo che avanza… 😉

Ingredienti
1 kg di friggitelli teneri
6-7 pomodori san marzano maturi
mezza cipolla
olio e.v.o.
sale

Sbollentate i pomodori per alcuni minuti in acqua bollente, poi incideteli e levate la pelle. Tagliateli a pezzettini conservando il succo che rilasciano. Lavate i friggitelli, tagliateli a metà nel senso della lunghezza ed eliminate picciolo e semini interni. In una padella capiente mettete un filo d’olio e la cipolla a pezzetti e fatela appassire dolcemente. Unite poi i friggitelli e cuoceteli per 2-3 minuti a fiamma vivace. Aggiungere tutto il pomodoro, salate e fate cuocere per 10-15 minuti. Servite caldi, tiepidi o freddi perché sono buonissimi in ogni caso.
Come antipasto saporito e sfizioso serviteli a temperatura ambiente su una fetta di pane abbrustolito irrorato da un po’ di sughetto.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post