Strudel di mele (ma troppo semplice…)

23 Febbraio 2014appetitosando

E’ ormai da parecchi giorni che a casa mi chiedono di fare lo strudel di mele. Eccoli accontentati. 🙂
La cosa più facile da fare, se anche voi volete preparare rapidamente uno strudel di mele, è quella di comprare un rotolo di pasta sfoglia già pronta e riempirla con le mele e il loro condimento.
Ma perché – mi son detta – utilizzare la pasta sfoglia pronta, piuttosto che preparare da sola una pasta molto più light di quella sfoglia e appositamente pensata per lo strudel?! 😉
Allora ecco qui una versione di strudel, non eccellente per quello che riguarda il ripieno, a mio parere – …ho dovuto evitare di mettere cannella e pinoli perché non molto graditi a casa mia 🙁  e ho dovuto usare le mele renette, anche se ritengo sia meglio usare le golden… –  ma comunque molto buona, per una pausa dolce e “melosa” tutta al naturale. 😉

Per la pasta
250 g di farina
100 ml circa di acqua tiepida
1 uovo
2 cucchiai di olio e.v.o.
1 pizzico di sale
(2 noci di burro fuso da spennellare)

Per il ripieno
5 mele grandi
30 g di pinoli sgusciati
30 g di noci sgusciate
120 g di zucchero
1 bicchierino di rum
biscotti secchi q.b.

Preparate la pasta mettendo la farina, il pizzico di sale e l’uovo in una ciotola. Iniziate a impastare con l’aiuto di una forchetta. Aggiungete l’olio, poi l’acqua a filo, poco alla volta, incorporandola omogeneamente nell’impasto. Versate l’impasto su un piano di lavoro (se serve mettete sotto poca farina) e impastate con le mani fino a ottenere un bel panetto liscio, non appiccicoso e senza grumi. Sporcate le mani con un po’ d’olio e ungete la superficie del panetto di impasto. Arrotolatelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per un’ora. Nel frattempo tostate leggermente i pinoli e fateli raffreddare. Riducete a pezzetti le noci. Sbucciate le mele, tagliatele a spicchi e quindi a fettine non troppo spesse. Mettetele in una ciotola, irroratele con il rum, versateci lo zucchero e amalgamate bene. Fatele macerare per qualche minuto. Sbriciolate i biscotti.
Riprendete l’impasto dal frigorifero. Questo impasto vi farebbe ottenere un rotolo di strudel gigante e difficile poi da arrotolare o comunque da gestire, perciò è conveniente tagliare in due parti uguali l’impasto e ricavarne due strudel di media taglia. Tagliate quindi il panetto a metà e lavorate ciascuna parte in questo modo: stendete la pasta prima con il mattarello e poi con l’aiuto delle mani tirandola delicatamente senza farla bucare e cercando di dare una forma rettangolare. Dovete ottenere una sfoglia molto sottile. Stendete la pasta sul tavolo e cospargete la striscia centrale della pasta con i biscotti sbriciolati, e disponetevi sopra le mele senza però versare il liquido in eccesso. Cospargete poi le mele con i pinoli tostati e le noci. Richiudete ora verso il centro le due ali laterali di pasta, senza trattenere aria all’interno e facendo sovrapporre un po’ e due lembi di sfoglia. Sigillate i bordi aperti ripiegandoli e trasferite lo strudel in una teglia coperta con carta da forno. Spennellate la superficie con il burro fuso. Praticate tre tagli sulla parte superiore dei dolci e cuocete in forno caldo a 200° per circa 40 minuti.

Nota 1: Per una variante molto più classica potete aggiungere al ripieno l’uvetta ammollata e la cannella.
Nota 2: Per una versione più golosa potete preparare un composto con pere al posto delle mele, noci al posto dei pinoli e qualche pezzetto di cioccolato, ma proprio un pezzetto qua è là. 😉

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post